ss

Conall

 

La storia

LO SVILUPPO STORICO DI UN FRANTOIO NEI SASSI

Il MOOM, Matera Olive Oil Museum, è situato nei Sassi di Matera, in Vico 1° Casalnuovo, ed è stato realizzato in un antico frantoio rupestre a riprova della funzionalità storica della grotta e della sua integrazione nel paesaggio urbano.

L’edificio del Frantoio, oggi Museo dell’Olio di Matera, si presuppone risalga al XV-XVI secolo. La struttura era inizialmente composta esclusivamente da una grotta scavata nella roccia tufacea. Entrando si nota immediatamente come con il passare del tempo le strutture venivano ingrandite con successivi scavi, permettendo l’ampliamento delle sale esistenti e la creazione di nuovi locali.

Alcune volte il materiale proveniente da uno scavo era riutilizzato all’interno della stessa costruzione al fine di facilitare il passaggio tra una sala ed un’altra rialzando il piano di calpestio. Nel frantoio di “Casalnuovo” si evince come l’evoluzione delle tecnologie e l’aumento dell’attività lavorativa hanno reso necessario l’ampliamento della struttura. La presenza di incavi nella roccia fanno immaginare la grande attività presente nel locale. La roccia veniva, infatti, utilizzata come struttura portante di attrezzature, base per magazzini, lettighe e cisterne.

La parte superiore del frantoio di “Casalnuovo” è stata costruita tra la fine del XIX e l’inizio del XX secolo, ciò si può dedurre dalla forma delle porte e delle finestre, dalle tecniche costruttive dei muri e, soprattutto, dalle misure dei tufi usati negli archi di scarico delle aperture, oltre che dalla tipologia di solaio ritrovata, dove le tegole erano poggiate direttamente su uno minuto solaio di legno.
Il frantoio era collocato lungo la Via Casalnuovo perché era una delle poche strade carrabili della Città dei Sassi. Attualmente zona di passaggio per molte persone, grazie alla vicinanza a diversi percorsi turistici, attività commerciali e ristorative e vie principali di Matera, la via era considerata fino alla fine del XIX secolo una zona periferica della città. Ciò permetteva il fiorire di attività di trasformazione correlate alla realtà rurale, che ha da sempre caratterizzato la città di Matera.

_dsc5215
_dsc5261
_dsc5226
_dsc5276